Archivio di Settembre 2007

Directory tutti per uno

sabato, 29 Settembre 2007

Inaugurata (finalmente) la nuova directory del sito tutti per uno. Una directory assolutamente generalista, senza ambizioni "più" non vuole diventare la più grande, la più bella, la più niente del web ma semplicemente un luogo in cui offrire visibilità per i webmaster e risorse utili per gli utenti.
Iscrivere il proprio sito è piuttosto semplice, gratuito e non è richiesto (anche se gradito) il link di ritorno. La directory non accetta siti legati al gioco d’azzardo così come tutto quanto è illegale per la legge italiana o semplicemente contrario alla decenza e al buon gusto. Un nuovo spazio e un nuovo strumento di promozione per il proprio sito insomma.

L’occasione del wimax

lunedì, 24 Settembre 2007

Lo stato sta per assegnare le frequenze del wimax e ancora una volta siamo a un bivio: se verrà fatta nel modo giusto potrebbe essere una buona occasione, se invece verrà fatta nel modo sbagliato porterà soltanto qualche soldino nelle casse dello stato, una goccia d’acqua che andrà presto dispersa nell’enormità di sprechi, inefficienze e spese per interessi.
Portare internet a costi bassi se non addirittura gratuitamente in tutte le case e in tutti gli uffici con questa tecnologia diventa una cosa relativamente semplice, economica e veloce resta da capire però se a qualcuno ancora interessa fare un investimento che porterà benefici dopo qualche anno.
Io credo che l’accesso alla rete oltre a essere una potenziale fonte di ricchezza contribuendo almeno parzialmente allo sviluppo della nostra disastrata economia potrebbe contribuire all’alfabetizzazione informatica andando quindi a ridurre anche il gap culturale che ci sta sempre più separando dai paesi con forte crescita economica. Si dice che gli imprenditori italiani e stranieri non investono nel nostro paese e hanno mille motivi per non farlo, uno di questi è la mancanza di infrastrutture. Infrastrutture oggi non significa soltanto autostrade e ferrovie ma anche accesso alla rete. Riuscirà il nostro paese per una volta a fare un ragionamento lungimirante? Si moltiplicano iniziative in rete per provare a spingere in questa direzione, si può provare a partecipare alla petizione online, non ha nessun valore legale ma fino a quando la politica potrà permettersi di ignorare l’opinione dei cittadini?

Black Screen of Darkness?

sabato, 15 Settembre 2007

Alla Microsoft sicuramente non manca il senso dell’ironia.
Dopo tanto tuonare infatti pare abbiano deciso dai attivare una funzionalità "dormiente" di Windows Vista (fonte apogeonline) per cui i PC dotati di una copia pirata di Windows Vista avranno dei "malfunzionamenti" e ogni apparirà una schermata nera dopo un certo periodo di tempo, schermata che è stata subito chiamata "Black Screen of Darkness" in modo da ricordare le terrificanti Blue screen of death
Premesso che la pirateria è un crimine e che Microsoft è liberissima di fare quello che crede per tutelare i suoi diritti (e ci mancherebbe altro) mi permetto di suggerire agli utenti vittime di questa nuova tipologia di malfunzionamenti una soluzione semplice semplice per uscire definitivamente dall’illegalità: si chiama Ubuntu, è un sistema operativo libero e gratuito, facilissimo da utilizzare visto che anche una capra come me è riuscito a installarlo senza problemi e soprattutto riesce a usarlo senza sentire minimamente la mancanza di Microsoft. Dimenticavi i complicatissimo manuali e le terrificanti procedure di installazione di vecchie distribuzioni linux, stiamo parlando di un sistema operativo maturo, esteticamente molto bello e soprattutto facile da usare. E’ banale istallare applicazioni di qualsiasi tipo.
Se per un qualsiasi motivo credete invece invece di dover restare con un sistema operativo Microsoft allora aprite il borsellino, non ci sono alternative.