Archivio di luglio 2006

Le directory

venerdì, 28 luglio 2006

Servono ancora a qualcosa le directory nell’anno del Signore 2006? e soprattutto per il webmaster comune ha senso crearne una e gestirla? e per il SEO?
Dal punto di vista dell’utente a mio giudizio esistono solo due directory degne di questo nome: dmoz e yahoo. Anche yahoo però almeno recentemente sta perdendo i colpi e mi sembra che soltanto le versioni in lingua orientale abbiano ancora una certa importanza. Dal punto di vista dei motori (e quindi degli utenti) le lingue asiatiche sono una brutta gatta da pelare il che probabilmente crea l’opportunità di sopravvivenza di un cospicuo numero di directory, ma questo è un altro discorso.

Siamo al 3.0

lunedì, 17 luglio 2006

Giorgiotave ce l’ha fatta! La nuova versione del forum è installata… manca solo qalche dettaglio e poi sarà tutto pronto come e meglio di prima.

Si dice si mormora che funzionino addirittura i trackback … proviamo un po’!

La barretta si aggiorna!

venerdì, 14 luglio 2006

5000 iscritti al forum

domenica, 9 luglio 2006

5000E’ un po’ maleducato usare un blog per queste cose, lo ammetto, ma non posso farne a meno! Sono troppo contento del risultato raggiunto: il forum di viaggio è arrivato a 5000 utenti iscritti.
Sono ancora pochissimi a postare ma il numero di iscritti mi sembra piuttoso rilevante.
Ovviamente anche i visitatori puri sono in crescita, 1.5 milioni di pagine lette ogn mese vorranno pur dire qualcosa …. ma la cosa sorprendente è che il risultato è stato raggiunto proprio quando il forum in giapponese e in inglese sono praticamente irraggiungibili dato che sono stati messi in manutentezione per riunire tutto in un unico forum. Grazie!

Un uovo e due cellulari: come distruggere un blog

martedì, 4 luglio 2006

Nel suo famosissimo blog Beppe Grillo pubblica un articolo in cui spiega come le radiazioni prodotte da due telefonini siano in grado di cuocere un uovo.
Con un articolo come questo si distruggono velocemente mesi di lavoro e di reputazione guadagnata sul campo. L’articolo infatti riprende una vecchia bufala e il comico ligure ha semplicemente abboccato a una delle tante leggende metropolitane che circolano per la rete. Ma il punto in realtà non è questo, è molto più grave per la reputazione del blog che l’autore non sia intervenuto a pubblicare una smentita nonostante le centinaia di segnalazioni pervenuto.
A questo punto il comico sta letteralmente minando due dei pilastri fondamentali del blog: il rapporto con il lettori (che vengono clamorosamente ignorati) e la possibilità di scrivere oltre le competenze da curriculum.
Ho trovato spesso in passato articoli sul forum di Beppe Grillo ben scritti e di buon senso, spesso con approfondimenti su argomenti per me piuttosto difficili e col passare del tempo mi sono abituato a considerare beppegrillo.it come una valida fonte di informazioni non soltanto un sito dove trovare qualche battuta simpatica. Insomma con una costante serie di articoli intellegenti e ottime iniziative il comico si era guadagnato da parte mia una stima e una fiducia che andavano parecchio aldilà del suo ipotetico curriculum e leggevo con piacere l’opinione di un comico anche riguardo argomenti di medicina.
Sicuramente non ero l’unico. E ora?

Antichità spettacolari: Paestum 2006

sabato, 1 luglio 2006

L’evento rievoca le suggestioni delle “Panatenee”, la grande manifestazione promossa nel 1932 su tutto il territorio nazionale allo scopo di far conoscere una delle zone archeologiche più affascinanti e belle d’Italia.
A distanza di più di settanta anni, la grande tradizione di quella breve stagione, la maestosa energia che si creava fra i Templi, la rappresentazione di spettacoli classici e il pubblico, rivive attraverso sei grandi appuntamenti nell’anfiteatro antistante il Tempio di Cerere.

Antichità Spettacolari nasce da un progetto dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Paestum e della Fondazione Paestum Festival – nell’ambito del POR Campania 2000/2006 Misura 4.7 – ed è inserito dalla Regione Campania nel proprio programma di “Grandi Eventi”.