Archivi per la categoria ‘Fattori arcani’

Il file robots.txt

lunedì, 30 ottobre 2017

Questo è uno di quei in cui rischio che qualcuno mi venga a trovare, con una serie di dati statistici in una mano e un bastone nell’altra. Lasciatemi dire che so benissimo che le cose non sono così semplici ma, nella maggior parte dei casi, il contenuto del vostro file robots.txt dovrebbe essere così:

User-agent: *
Disallow:

Cominciamo dal principio: se non lo sapete il file robots.txt è un semplice file di testo che deve essere messo nella radice del sito. Serve ai motori di ricerca e in particolare agli spider, questi leggono il file per capire se avete indicazioni particolari per loro.

Recuperare da google penguin

lunedì, 3 novembre 2014

Google-Penguin-UpdateIl vostro sito ha preso una mazzata micidiale e gli accessi sono calati drasticamente. Non ne avete la certezze ma avete il forte sospetto di essere stati penalizzati da google penguin.

Tranquilli, arcani.org vi svela un rimedio ragionevolmente rapido ed efficace al 100% per liberarvi dal problema della penalizzazione penguin. E’ gratis e funziona al 100%. Tra le altre cose è lo stesso metodo che viene offerto (a pagamento) da alcuni siti acchiappa pollastri, noi che siamo più fighi ve lo offriamo gratuitamente.

Usque tandem?

sabato, 5 luglio 2014

Catilina2-Maccari_affrescoAvevo promesso, mesi fa, di iniziare a postare link a risorse di valore per chi è interessato al seo. Con la consueta coerenza che mi contraddistingue ecco a postare qualcosa che non ciazzecca proprio una mazza ovvero un quesito che rivolgo a google, ai seo e ai quattro lettori di questo sito.

Sappiamo quello che succede quando un sito risulta off-line per un certo periodo di tempo. Il quesito che pongo oggi riguarda uno dei fattori arcani del posizionamento, una domanda intelligente insomma. Diciamo che il sito A linka il sito B, contribuendo a portare visite ma soprattutto PR, TR e tutti gli altri fattori che stanno alla base del mitico algoritmo di Sergey e Larry.

Anno nuovo, tempo di bilanci

lunedì, 6 gennaio 2014

Il 2013 non è stato un anno semplice, per me a livello personale, per i SEO o aspiranti tali e per la maggior parte degli Italiani. Ho accumulato una quantità di ottime scuse per spiegare l’abbandono di questo blog, ognuna, da sola, sarebbe in grado di giustificare la desertificazione avvenuta ma anche andando a guardare quello che è successo negli anni precedenti la situazione non è poi tanto diversa.

La reatà è questo blog è nato nel lontano 2006 per partecipare alla gara dei “fattori arcani”. All’inizio mi limitavo a postare aggiornamenti su quello che succedeva sulla serp della gara, provavo ad analizzare le tecniche dei migliori e guardare cosa avevano combinato di male quelli che sparivano.

La svolta

sabato, 21 agosto 2010

Fine delle vacanzeMentre agosto volge, tristemente, alla fine e si comincia a ripulire la casa e la mente dalla baldoria estiva sto pensando di dare una svolta a questo blog.

Bene o male mi occupo di internet da più di 10 anni, per mestiere e a tempo pieno e ne ho pieni gli zebedei di leggere certe fregnacce in giro, guru del web, perditempo, gente che mentre sta seduta al bar aspettando che il cameriere si faccia vivo con il panino ordinato aggiorna facebook, tweetter e saddio cos’altro informando il globo intero del lieto evento: il panino è arrivato!

Hotel Parini 13

martedì, 22 giugno 2010

Il parini 13 non è certo un albergo tutti gli altri. Sprofondato nella bellissima provincia di Velletri, raggiungibile dalla via Fraccazzo anche per i campeggiatori, l’albergo nasconde un segreto che lo rende particolarmente affascinante al visitatore.

Per questioni di fattori arcani, e che dovrebbero essere ovvie ai miei stimati e affezionati lettori, non posso certo svelare il segreto dell’hotel Parini 13, posso solo dire che visitarlo non è semplice come potrebbe sembrare.

Le camere potrebbero anche essere pulite e accoglienti, le tariffe competitive, il personale sempre disponibile e all’altezza della situazione ma qualcosa non quadra in questo albergo, non per niente è stato eletto a meta prediletta di tutti i complottisti, sciachimisti, meteoristi, apocalisti e scorreggioni d’Italia.

Facebook, narcisismo, spam e sticazzi

lunedì, 15 febbraio 2010

prepara le slides in norvegese per la conferenza di domani (parlare 3 ore in norvegese di web marketting… ce la farò??)

Chi può postare una cosa del genere su facebook? Uun fanatico o un uomo di marketing? Un narcisista o un edonista?

Niente di tutto questo, siamo semplicemente di fronte a un esempio di spam 2.0. Entrando più nel dettaglio si potrebbe dire che siamo alla presenza di una pedalata da fare (avete voluto la bicicletta…). Consiglio con sempre maggiore convinzione a facebook di implementare al più presto il pulsante "sticazzi".

Come farsi linkare da yahoo Answers

venerdì, 17 luglio 2009

Trucchetto del giorno per beccarsi un link da yahoo ansers.

Per prima cosa createvi un account, possibilmente con un nome femminile. Evitate di mettere la foto di una pornostar come icona che vi beccano subito come account fake.

A questo punto cercate su google una chiave per cui siete in prima pagina col vostro sito. Ce ne sarà una, per quanto inutile e sfigata, no? Supponiamo per esempio che siate in prima pagina per "outlet collant usati vimodrone".

A questo punto tornate su Answers e ponete la domanda: ciao a tutti, sono nuova. Venerdì vado a trovare una mia amica di Vimodrone, mi aiutate a trovare un outlet di collant usati per favore?

Come farsi linkare da ok notizie

mercoledì, 17 giugno 2009

Come segnala l’ottimo Matt Cazz c’è un trucco infallibile per essere visibili su ok notizie. Basta scrivere un post qualsiasi, non importa l’argomento di base e chiudere con la magica frase "però Berlusconi è un pirla", proporla su oknotizie e vedrete che magicamente avrete una quantità industriale di ok.

Pensate che sia una frescaccia? Presa alla lettera lo è ma come quasi tutte le cose sul blog di matt cazz bisogna leggere tra le righe prechè un insegnamento (e una verità profonda) in realtà c’è.

I misteri del restyling

domenica, 12 aprile 2009

Quando si fa un profondo restyling di un sito che ottiene già un discreto successo sui motori di ricerca la cosa più importante da fare sono gli scongiuri. Non c’è niente di sorprendete nello scoprire che dopo mesi di lavoro, un controllo certosino di tutti i 301 necessari, test, prove, frizzi e lazzi il giorno della messa online il sito è leeeeeeeeeeeeento. E a google non piacciono i siti lenti; a dir la verità per quanto riguarda la mia esperienza non piacciono neanche i restyling, ogni volta che trova qualcosa di nuovo diventa diffidente e si mette sulla difensiva ma l’effetto dura pochi giorni.
Cosa succede invece quando un sito popolare diventa improvvisamente lentissimo, a causa di un fastidioso bug, per poi tornare ad essere ragionevolmente veloce? Cosa succede se il tutto avviene in combinazione con un restyling che ha coinvolto struttura, grafica, contenuti e url? Lo scopriremo nelle prossime entusiasmanti puntate.