Poteva anche andare peggio

Sul giornale di ieri ho visto Wanna Marchi. Era in lacrime fotografata al processo che la vede imputata per aver truffato un sacco di soldi a tutti i creduloni che hanno comprato sale e tarocchi vari pagandoli a carissimo prezzo.
Lei naturalmente si proclava innocente, povera e disoccupata. Addirittura vittima della situazione che adesso le impedisce di lavorare … Chi di tarocco ferisce, di tarocco perisce e gli stessi fattori arcani che lei pensava di controllare le si sono rivoltati contro e l’hanno punita.
Quanto mi piacerebbe vedere in lacrime altri spacciatori di fatture, arcani e altre stravaganze. Chi legge questo blog probabilmente sorride e si sente al sicuro da truffatori di un questo tipo. In realtà non è così primo perchè noi siamo realmente in grado di controllare le arcane potenze, basta esserne realmente convinti e, di fatto, lo stiamo già facendo. Secondo perchè “mutatis mutandis” siamo tutti più o meno incosapevolmente attaccati alla superstizione. Ci sono superstizioni stregonesche e superstizioni SEO, ma questo è un altro discorso.

Un Commento a “Poteva anche andare peggio”

  1. Efrain ha detto:

    Prima o poi, dopo il DURC, dopo la DIA, dopo il PAI, dopo il METAFERT, dopo l’IRRISIAS ci farnno fare la macturara delle arance col Carbonio 14. Solo cosec potremo portarle a Striscia la Notizia senza bollino IGP!

Lascia un Commento