Gli arcani di Monza

Monza è una città che sarà in provincia di Milano ancora per poco. Non perchè si sposterà ma perchè alla fine del 2008 diventerà una provincia a tutti gli effetti sganciandosi dall’ingombrante capoluogo lombardo. Non è una città come tutte le altre, è molto grande come numero di abitanti (supera i 110.000) ha una storia lunghissima ed un centro storico molto piccolo, assolutamente sproporzionato agli abitanti e alle attività economiche della zona. Come capoluogo della Brianza ha una lunga storia piuttosto travagliata e già semplicemente facendo una passeggiata nel centro ci si accorge di alcune stranezze. Edifici storici di rara bellezza come il Duomo e l’arengario sono affiancati da mostri dell’architettura come il cosiddetto "palazzo della Upim" che deturpa la piazza centrale della città come il prezzemolo rovina un bel sorriso.
Gli architetti degli anni settanta si sono accaniti sulla città creando parecchie strutture, probabilmente molto funzionali per chi ci abita ma di rara bruttezza. Eppure anche dal punto di vista storico nel capoluogo lombardo gli architetti non mancano: trovare un architetto a Monza è piuttosto facile. Sono esperti di ristrutturazioni, urbanistica, paesaggistica e riescono a fare progetti assolutamente interessanti. Probabilmente quello che manca è il coraggio (o la possibilità) di cancellare quanto di brutto è stato fatto in passato per ricominciare e costruire qualcosa di bello. Le capacità non mancano.

Lascia un Commento